Skip to main content
search
🧭 Dove ti trovi: mascherpa.it » Blog » Altre » Novità » Lubrificanti a contatto con gas reattivi: la gamma Krytox

Lubrificanti che supportano la sicurezza operativa

Nell’industria di trasformazione chimica, le materie prime subiscono una conversione chimica e vengono trasformate in prodotti finiti. La produzione del settore è molto ampia e comprende la produzione di prodotti chimici organici e inorganici, materie plastiche, fibre e gomme sintetiche e prodotti petrolchimici.

I processi utilizzati per completare la conversione chimica richiesta comportano spesso temperature estreme, composti volatili, sostanze chimiche aggressive e gas reattivi, creando un ambiente in cui è difficile mantenere una lubrificazione adeguata.

I lubrificanti Krytox sono utilizzati in valvole, ventilatori, pompe, motori, centrifughe, reattori e altri componenti del settore chimico perché offrono compatibilità con i polimeri delle guarnizioni, degli O-ring e delle valvole, oltre a prolungare la vita utile delle apparecchiature e a ridurre la manutenzione.

Lubrificanti sintetici di alta qualità a base di perfluoropolietere (PFPE) Krytox

Lubrificanti sintetici di alta qualità a base di perfluoropolietere (PFPE) Krytox:
Non si riaccendono in ossigeno a temperature fino a 482 ºC (900 ºF) o a pressioni fino a 350 bar;
Sono sicuri, non reattivi e non infiammabili se utilizzati con sostanze chimiche reattive;
Mantengono lubrificazione e viscosità stabile in un’ampia gamma di temperature in ambienti altamente corrosivi;
Sono chimicamente e biologicamente inerti e privi di silicone;
Rimangono inalterati e non reattivi ai detergenti acidi o caustici, ai disinfettanti, al vapore, all’umidità e alle alte temperature;
Rimangono compatibili con i prodotti chimici comunemente utilizzati nell’industria;
Non contengono composti organici volatili (VOC) o cloro.

Garantire la sicurezza in caso di esposizione a gas reattivi con lubrificanti ad alte prestazioni

I lubrificanti industriali convenzionali contenenti oli minerali e alcuni lubrificanti sintetici possono reagire con l’ossigeno o con alogeni come il cloro, il fluoro e il bromo, causando incidenti catastrofici. Le applicazioni con gas reattivi richiedono lubrificanti che prevengano gli incidenti e garantiscano la sicurezza.

Sebbene il rischio di esplosioni, incendi, deterioramento dei lubrificanti e guasti alle apparecchiature sia sempre possibile, gli oli e i grassi Krytox NRT (non reattivi) possono contribuire a evitare problemi quali:

  • Necessità di spurgo con azoto per mantenere i lubrificanti non compatibili al di sotto dei limiti di esplosività;
  • Apparecchiature costose e ingombranti con interblocchi che possono guastarsi;
  • Rischio di autoaccensione da compressione quando i lubrificanti convenzionali entrano in contatto con un’ondata di ossigeno;
  • Guasto del sistema di lubrificazione per ossidazione, attacco di sostanze chimiche aggressive o solventi;
  • Infiammabilità e volatilizzazione dell’olio di base dei lubrificanti standard;
  • Cedimento dei cuscinetti a causa di catrami e vernici;
  • Rilubrificazione frequente.

Lubrificanti ad alte prestazioni testati in battaglia

I lubrificanti ad alte prestazioni Krytox sono stati studiati e testati in modo indipendente da aziende e organizzazioni come Air Liquide, BAM, NASA e General Dynamics e ne è stata confermata la compatibilità con l’ossigeno e altri prodotti chimici reattivi.