La guida essenziale per incollare i materiali compositi

I materiali compositi possono essere la soluzione a molti problemi di progettazione, ma incollarli può rivelarsi difficile senza la consulenza di un esperto. In questo articolo esploriamo le informazioni essenziali che devi avere per incollare i compositi su diversi substrati.

Che cos’è un materiale composito?

Un materiale composito è un materiale eterogeneo, cioè costituito da due o più fasi con proprietà fisiche differenti, le cui proprietà sono molto migliori di quelle delle fasi che lo costituiscono. Solitamente, le diverse fasi nel composito sono costituite da materiali diversi, come nel caso di compositi di fibra di carbonio e resina epossidica

Incollare i materiali compositi

Le tecniche tradizionali di accoppiamento come la saldatura o il fissaggio meccanico spesso danneggiano e indeboliscono i materiali compositi. Di conseguenza, gli adesivi sono stati l’ elemento che ha rivoluzionato l’uso di materiali compositi in settori come quello aerospaziale, automobilistico, eolico e ferroviario.

L’ uso di adesivi offre vantaggi come la distribuzione uniforme del carico, l’assorbimento degli urti, l’elevato rapporto peso / resistenza, la riduzione della corrosione galvanica, l’estetica migliorata e l’incollaggio di substrati diversi. A condizione che si prendano le precauzioni necessarie, l’uso di adesivi per incollare materiali compositi può fornire un prodotto resistente, leggero ed esteticamente finito. Per saperne di più sui vantaggi offerti dagli adesivi, rispetto ai tradizionali metodi di fissaggio, leggi la nostra guida prodotto “Cosa sono gli adesivi strutturali?

Adesivi per incollare i compositi

Per scegliere l’adesivo giusto per le tue esigenze, è utile sapere 3 cose sul materiale che hai scelto. Questi sono il modulo, resistenza coesiva richiesta e la resistenza al taglio. La compatibilità del materiale composito e dell’adesivo prescelto può quindi essere determinata verificando questi valori con quelli dell’adesivo.

È essenziale che le sollecitazioni presenti nei giunti compositi non superino le capacità dell’adesivo.

In generale, tuttavia, diversi tipi di adesivi sono adatti a diverse applicazioni su materiali compositi. Questi tipi sono esplorati di seguito.

 

ADESIVI EPOSSIDICI

Gli adesivi epossidici come Araldite sono gli adesivi più comunemente usati per incollare i compositi grazie alla loro eccellente resistenza e durata, offrono prestazioni meccaniche in grado di sopportare carichi elevati. Gli adesivi epossidici hanno caratteristiche “crash resistant”

Sono caratterizzati da trascurabile ritiro in fase di polimerizzazione, non stressando i substrati più sottili.

ADESIVI METACRILICI

Sono rapidi, sviluppando le prestazioni meccaniche anche molto velocemente e hanno ottime resistenze ambientali e agli agenti atmosferici.

ADESIVI POLIURETANICI

Gli adesivi poliuretanici bicomponenti possono essere utilizzati per l’incollaggio di pannelli compositi di grandi dimensioni.